DIABETES NO LIMITS
blog  facebook

"Il diabete non è un limite, anzi, lo considero una scuola di vita"

"La preghiera è la mia forza in più"

VIVE ...LA TESTIMONIANZA DI VITA DI MAURO TALINI

RICORDARE E' RINGRAZIARE

Il 13 maggio 2016 celebriamo il 3° anniversario della morte di Mauro Talini, avvenuta in Messico aTrincheras-Caborca a seguito di un incidente, mentre stava realizzando uno dei suoi viaggi-missione: portare nel mondo, dal sud al nord, il messaggio -Diabetes no limits e povertà no limits-.
Tre anni non sono molti ma neppure pochi e Mauro fa parlare ancora di sè e del suo motto. Continua a spingere, a motivare amici e persone che lo hanno incontrato o che ne hanno sentito parlare.
Nel gennaio 2015 si è costituita l'OdV-Onlus -Ancora in Viaggio- per accoglierne l'eredità e per continuare ad illuminare, ad accendere speranze nel cuore di tante persone e soprattutto nel cuore dei giovani.
-Quello che attrae è la testimonianza- una frase che Papa Francesco ha pronunciato in un discorso a Roma il 27 settembre 2013 e in questi anni ci ha accompagnato. Oggi, ci permette di dire che, davvero è così!

Mi chiamo Francesco e ho 13 anni.
-Ci sono giorni in cui capisci che ogni istante della vita è speciale, ci sono giorni che non vorresti finissero mai, ci sono giorni in cui capisci che la vita non è eterna e che col passare del tempo, cesseremo di esistere. Ciò ti fa venire voglia di vivere a pieno quella che è la più grande avventura che l'universo ci abbia mai regalato: la Vita, che è più di qualcosa che ci è stato concesso ma è come un regalo perché i regali danno gioia ed è con questo spirito che dovremmo affrontare ogni esperienza della nostra vita, dalla più brutta alla più felice. Questo è quello che Mauro Talini ha acceso in me: la voglia di vivere una vita felice senza sprecare neanche un minuto del mio tempo...

Mi chiamo Linda e ho 13 anni
- Oggi a scuola mi hanno parlato di Mauro Talini.
La sua testimonianza mi ha insegnato ? che niente è impossibile se ci credi veramente, anche quando ci sono molti ostacoli dobbiamo affrontarli sempre a testa alta senza scoraggiarci.
Secondo me con la morte non finisce niente, Mauro è sempre con noi anche se non lo vediamo.
La malattia può essere la più grande opportunità per vivere. Grazie Mauro è stato bello conoscerti!

Mi chiamo Swami e ho 13 anni
- E mi chiedo: cosa sono i sogni? E' il pensiero che domina nella nostra mente, è un obiettivo che si vuole raggiungere, è il nostro punto di forza che ci permette di vivere la vita in modo diverso dagli altri? Ma i nostri sogni si realizzeranno? O rimarranno nel cassetto insieme alla nostra delusione?
Oggi ho avuto la risposta che cercavo da tempo.
E' la nostra determinazione la forza che ci aiuta a realizzare i nostri sogni.
E' stato bellissimo trascorrere una giornata a pensare al nostro futuro.

Queste, sono solo alcune delle tante testimonianze che abbiamo ricevuto a seguito di un progetto presentato nelle scuole a ragazzi della 3 Media.
Testimonianze che rallegrano, confermano, incoraggiano il nostro agire.
Ci esortano a guardare avanti, a comunicare i valori della vita, della solidarietà,
a sentirci -piccoli e umili- ma a fare del nostro meglio.

Ricordare Mauro è ringraziare per il dono della sua vita e percepire più che mai,
che -VIVE- la sua testimonianza.
-Sedevi sempre in fondo perché desideravi essere l'ultimo-; trasmettevi semplicità e umiltà; nel tuo sguardo si leggeva determinazione e forza, la tua forza in più, era la preghiera, lasciavi nel cuore delle persone che incontravi la bellezza e la trasparenza del Divino.

Ricordare Mauro è ringraziare per essere stati coinvolti in -un progetto oltre noi- che viene dall'Alto e porta pace, frutti di bene e di unità.
E come ha scritto Francesco: -continua ad accendere in me, la voglia di vivere una vita felice senza sprecare neanche un minuto del mio tempo-
E come ha scritto S. Agostino:
-La morte non è niente.
Sono solamente passato dall'altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto-.

-e allora noi sorridiamo e guardiamo in alto!
Grazie Mauro!